Mega Exchange Conference: l’Enterprise Architect alla guida della trasformazione digitale.

L’intelligenza artificiale pone sfide decisive alle aziende, che devono integrare nuovi modelli di business e una nuova operatività. Competenze specifiche e piattaforme di gestione adeguate possono mettere l’Enterprise Architect nelle condizioni di trarre i massimi benefici per l’azienda.

Si è svolta il 23 maggio scorso a Milano la prima tappa della Mega Exchange Conference 2024, organizzata da Mega International, che ha riunito architetti d’impresa, leader IT e dirigenti aziendali di ogni regione per condividere le best practice e discutere le tendenze emergenti. È stata un’opportunità di valore per riflettere sui cambiamenti attuali e sull’evoluzione del ruolo dell’architetto d’impresa per creare un valore tangibile e riconosciuto. Il tema della conferenza di quest’anno è stato” Intelligent Technology. Connected Vision. New Value”, focalizzato su come l’intelligenza artificiale e una visione connessa dell’architettura aziendale possano consentire agli architetti d’impresa di ottenere risultati orientati al valore.

Luca de Risi, CEO di MEGA International, ha aperto l’evento presentando questo nuovo scenario per gli architetti d’impresa, che consente loro di svolgere un ruolo cruciale nell’implementazione di progetti di trasformazione aziendale sostenibili. “L’Enterprise Architect diviene un vero “pilota da corsa” che deve guidare la trasformazione allineando il business alla strategia, organizzando l’innovazione, gestendo i vari use case, assicurando al contempo l’aderenza alle policy e alle regole aziendali.” – sottolinea De Risi – “Occorre essere ben consapevoli che la trasformazione digitale non funziona in silos separati, ma va gestita e monitorata come un tutt’uno. Questo concetto chiave sta alla base dello sviluppo della nostra piattaforma HOPEX, e concretizza la tagline che accompagna il nostro logo, una sintesi della nostra missione e della nostra visione dell’Enterprise Architecture: See The Bigger Picture”

Il secondo keynote, a cura di Cyril Amblard-Ladurantie, Product Marketing Manager di MEGA International, si è incentrato sulle sfide attuali e future della GRC (Governance, Risk, and Compliance). Le aziende oggi affrontano uno scenario che è stato definito VUCA, ovvero caratterizzato da Volatility, Uncertainty, Complexity e Ambiguity. Le complessità dei rischi, la velocità dei cambiamenti in atto, le pressioni normative e le esigenze della sostenibilità richiedono un approccio coordinato unitario, ovvero l’implementazione di una “Cyber Resilience Platform” capace di supportare i processi IT, le esigenze della GRC, la gestione dei dati e le interconnessioni con gli attori esterni e l’ambiente normativo.

La Conference è stata arricchita dalle testimonianze di partner e clienti di Mega: Michele Breda, Internal Auditor di Manni Group, Marco Panebianco, Chief of Data Architecture di ARIA Spa, David Canestri, Head of Privacy Governance di Intesa Sanpaolo e Alessandro Turetta, President & CEO di Nexid.

Link al replay:

https://www.brighttalk.com/webcast/17578/616336?utm_source=pr&utm_medium=referral&utm_campaign=it-megaexch